Crotone-Reggina 2-2, il Video

FCTV

Crotone: Concetti, Del Prete, Abruzzese, Ligi, Mazzotta (38’st Migliore), Galardo (29’st Matute), Maiello, Eramo, Ciano, Gabionetta, De Giorgio (18’st Crisetig). A disp: Caglioni, Vinetot, Torromino, Pettinari. All. Drago

Reggina: Baiocco, Adejo,Freddi, Bergamelli, D’Alessandro (13’st Fischnaller), Hetemaj (29’st Armellino), Colucci (44’st Bombagi), Barillà, Rizzato, Gerardi,Campagnacci. A disp: Facchin, Ely, Porcino, Louzada. All. Pillon

Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa

Marcatori: 21’pt Gerardi su rigore (R), 34’pt Gabionetta su rigore (C), 12’st Gabionetta su rigore (C), 49’st Freddi (R)

Ammoniti: 11’pt Hetemaj (R), 20′ pt Galardo (C), 27′ pt Colucci (R), 32′ pt Adejo (R), 11’st Ciano (C), 12′ st Barilla (R), 37’st Maiello (C)

Termina due a due il quinto scontro in serie b allo Scida tra Crotone e Reggina al termine di una gara in cui il rossoblu meritavano i tre punti. Drago recupera Del Prete e Gabionetta assenti a Padova. In mezzo al campo Galardo preferito a Crisetig. Pillon opta per un 4-4-2 con Gerardi e Campagnacci coppia d’attacco. I primi minuti di gioco sono di studio per entrambe le squadre. L’equilibrio del match viene spezzato dal signor Tommasi di Bassano del Grappa al 21′ quando Gerardi spinge Galardo in area costringendolo a toccare la palla con la mano e il fischietto assegna ingiustamente il tiro dagli undici metri per gli ospiti ammonendo il capitano rossoblu. Dal dischetto si presenta lo stesso Gerardi, intuisce Concetti ma il tiro è ben angolato e la Reggina si porta in vantaggio. La reazione degli squali è immediata e sale in cattedra Ciano che prima colpisce il legno direttamente da corner e poi in pieno il palo alla sinistra di Baiocco con un bolide che fa tremare la porta. Poco dopo è Del Prete a chiamare in causa il portiere amaranto con un gran tiro ben indirizzato ma Baiocco si supera e manda in angolo. Al 32′ Gabionetta entra in area, Adejo lo ferma col braccio e secondo rigore di giornata. Si incarica della battuta lo stesso numero 9 pitagorico, palla da una parte e portiere dall’altra e risultato che ritorna in parità. Decimo centro stagionale per il brasiliano che firma così il suo personale record di realizzazioni da quando gioca in Italia. La squadra di casa continua a fare la gara e al minuto numero 42 serve un altro strepitoso intervento di Baiocco su Eramo per evitare ai reggini di subire la seconda rete. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia e sono sempre i androni di casa ad imporre il proprio gioco sugli avversari. Al 7′ De Giorgio riceve da Galardo e prova a bissare il gol dell’andata, ma la mira è sbagliata. Al 10′ Mazzotta affonda sulla sinistra e mette al centro, Freddi intercetta col braccio ma l’arbitro assegna solo il corner. Sull’angolo successivo Abruzzese colpisce di testa e Hetamj intercetta con la mano alta, terzo rigore della gara. Questa volta Baiocco intuisce ma Gabionetta è un cecchino infallibile dagli 11 metri e firma il sorpasso. Pillon getta subito in campo un attaccante, Fischnaller, per un centrocampista di ruolo, D’Alessandro. Drago toglie De Giorgio per Crisetig. Il Crotone gestisce bene il vantaggio e non rischia mai. Al 29′ Galardo viene colpito da crampi ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto Matute. Dall’altra parte Armellino subentra a Hetemaj. La squadra di Drago controlla il risultato e gli amaranto, oggi in completo bianco da trasferta, si fanno vedere solo una volta dalle parti di Concetti con un tiro di Rizzato senza pretese. Nel finale sono 4 i minuti di recupero assegnati dal signor Tommasi e all’ultimo minuto arriva l’immeritato pari ospite con Freddi, che commette un netto fallo su Del Prete, l’ultimo tocco è del numero 18 rossoblù, ma il fischietto di Bassano del Grappa ed i suoi assistenti non intervengono e la rete viene convalidata. Subito dopo arriva il triplice fischio, il Crotone sale a 47 punti in classifica.

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks