Coppa Italia, Terzo Turno Eliminatorio: Crotone-Spal 4-5 d.c.r.

Coppa Italia, Terzo Turno Eliminatorio: Crotone-Spal 4-5 d.c.r.

Coppa Italia, Terzo Turno Eliminatorio: Crotone-Spal 4-5 d.c.r.

CROTONE: Festa; Cuomo, Marrone, Golemic; Rispoli (79’ Molina), Eduardo, Petriccione (72’ Cigarini), Vulic (1’st Crociata), Reca (1’st Pedro Pereira); Siligardi, Simy (1’st Messias). A disp: Cordaz (GK), Crespi (GK), Magallan, Luperto, Rojas, Zanellato. All. Stroppa

SPAL: Thiam; Spaltro, Okoli, Ranieri; Sernicola, Missiroli, Esposito Sa., Tunjov (1’st Sala); Brignola (79’ Seck), Murgia (90’ Viviani; 104’ Zanchetta); Moro (79’ Esposito Se.). A disp: Galeotti (GK), Zanchetta, Sala, Owolabi, Raitanen. All. Marino

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido
Reti: 109’ Cigarini (C) su rigore, 114’ Seck (S)
Ammoniti: Pedro Pereira (C), Okoli (S), Ranieri (S), Eduardo (C)

Sequenza rigori:
1) Esposito Sa. Gol; Siligardi Gol
2) Missiroli Gol; Crociata parato
3) Sala parato; Molina Gol
4) Esposito Se. Gol; Golemic Gol
5) Ranieri Gol; Cigarini parato

 
Il Crotone esce fuori dalla Coppa Italia contro la Spal al termine della lotteria dei rigori.
Stroppa cambia 8 giocatori su 11 rispetto alla gara di Cagliari di tre giorni fa, dando spazio a chi finora ha giocato meno. Primo tempo a senso unico con gli squali che sfiorano diverse volte la rete già in avvio con Simy (6’), Petriccione (7’) e Vulic (10’): nei primi due casi è bravissimo Thiam , mentre sul numero 77 rossoblù è decisiva una deviazione della difesa biancazzurra. All’11’ invece è il palo a negare la gioia del gol a Cuomo con l’estremo difensore ospite battuto. Ancora pitagorici pericolosi al 20’ con Siligardi, di testa su invito di Eduardo, sfera che sorvola la traversa. Gli ospiti si fanno vivi dalle parti di Festa solo alla mezz’ora con un destro al volo di Sernicola che sfiora la traversa e cinque minuti dopo invece ci prova Esposito di testa mandando al lato.
Ad inizio ripresa Stroppa manda in campo 3 volti nuovi con Pereira, Crociata e Messias che rilevano Reca, Vulic e Simy. Marino sostituisce Tunjov con Sala. Al 51′ è Festa, con un gran colpo di reni, a volare sulla sua sinistra e deviare in corner il destro dal limite di Sernicola. Al 56′ ghiotta occasione per gli spallini con Spaltro che da dentro l’area calcia alto. Gli squali iniziano di nuovo a premere sull’acceleratore e al 71’ sfiorano il vantaggio con Messias, ma Thiam si distende sulla destra e respinge il tentativo.  La gara va avanti con i padroni di casa che hanno sempre il pallino del gioco: a due minuti dal termine arriva un’ottima chance per i ragazzi di Stroppa con Messias che di testa, su cross dalla sinistra di Molina, impatta bene ma sfiora la traversa.
I tempi regolamentari si chiudono a reti bianche e si va ai supplementari dove il Crotone dimostra di avere più benzina nelle gambe rispetto agli ospiti e chiude gli avversari nella propria aerea. Allo scadere serve una super parata di Thiam su una punizione ben calciata da Cigarini dalla lunetta. La gara si sblocca al 109’ quando Messias viene messo giù in area e Cigarini trasforma con freddezza dal dischetto. Il vantaggio dura solo 5 minuti perché gli spallini trovano il pareggio con Seck bravo ad andare via sulla sinistra e con un diagonale sinistro supera Festa.
Si va ai rigori dove gli ospiti riescono ad avere la meglio e accedono così al quarto turno della Coppa.

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks