Crotone-Lecce Primavera 3-2

Crotone-Lecce Primavera 3-2

Crotone-Lecce Primavera 3-2

News

Terza ed ultima amichevole nel ritiro di Trepidò per gli squali che hanno battuto per la Primavera del Lecce che milita nel campionato Primavera 1, avversario più probante e dal più elevato tasso di difficoltà in linea con la progressiva crescita di livello dei programmi di lavoro. I rossoblù hanno tenuto a lungo tenuto il pallino mettendo sul campo buon ritmo e buone trame. Non hanno preso parte parte al match, oltre a Schirò e Vitale, anche Bruzzaniti e Nicoletti a scopo precauzionale.
Mister Lerda non ha Kargbo al meglio ed in avanti punta su Gomez con ai lati Chiricò e Panico. La prima vera occasione è per gli squali (16’) proprio con Panico che sfiora il palo alla sinistra di Borbei. Due minuti dopo (18’) sono però gli ospiti a passare in vantaggio con la classica regola del “gol mancato, gol subìto”: esecuzione perfetta di Burnete dal limite che si insacca sotto il sette. Golemic e compagni riprendono subito il controllo del gioco e al 25’ arriva il meritato pareggio ad opera di Panico, bravissimo a superare in velocità l’avversario, sombrero sul portiere in uscita fuori area e destro che termina in rete. Gomez al 31’ ha la palla del due ad uno ma da ottima posizione non riesce ad impattare bene la sfera. Al 36’ arriva il gol di Golemic sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Giron, ma l’assistente dell’arbitro alza la bandierina per fuorigioco del capitano rossoblù. Giannotti (38’) ci prova dal limite con un destro terra-aria respinto con affanno dal portiere giallorosso. Due ad uno che arriva ad un minuto dal termine con un colpo di testa di Cuomo  su invito perfetto di Petriccione direttamente da calcio piazzato.
La ripresa si apre con una novità per parte, nel Crotone Dini prende il posto di Branduani mentre per il Lecce Daka sostituisce Gueddar. Giannotti al 3’ viene atterrato in aria da Munoz e Chiricò dal dischetto sigla il 3-1. Al 17’ Giannotti innesca in aria Giron che mette al centro di prima per Gomez, ma la sua deviazione è bloccata dal portiere pugliese. Il solito Burnete al 21’ pesca un altro jolly con un gran destro da fuori area imparabile e strappa gli applausi dei presenti. Successivamente mister Lerda cambia prima i tre componenti dell’attacco inserendo anche Kargbo, e poco dopo fuori anche i tre centrocampisti. Gli squali meriterebbero un punteggio più ampio ma la retroguardia ospite riesce a salvarsi in più di una circostanza è il risultato non cambia più.

TABELLINO

Crotone: Branduani (1’st Dini); Calapai, Golemic, Cuomo, Giron; Awua (29’st Cantisani), Petriccione (29’st Timmoneri), Giannotti (29’st Rossi); Chiricò (25’st Cataldi), Gomez (25’st Kargbo), Panico (25’st Rojas). All. Lerda
Lecce Primavera: Borbei (40’st); Munoz (31’st De Vito), Pascalau, Hasic, Dorgu (31’st Scialanga); Minerva (31’st Orfano), Macrì (40’st Abdellaoui), Gueddar (1’st Daka); Salomaa (22’st Russo), Burnete (22’st Carrozzo), Milli (11’st Borgo). All. Coppitelli Federico
Arbitro: Viapiana di Catanzaro
Reti: 18’pt e 21’st Burnete (L), 25’pt Panico (C), 44’pt Cuomo (C), 4’st Chiricò (C) su rigore

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks