In evidenza, News

Seria A, 37a giornata: Crotone-Lazio 2-2

non ci sono tag |
Scritto da

CROTONE: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis (88’ Ricci), Mandragora, Rohden; Faraoni (59’ Stoian), Simy, Nalini (74’ Trotta). A disp.: Festa (GK), Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Tumminello, Simic, Crociata, Ajeti. All. Zenga

LAZIO: Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu (55’ Caceres); Basta (65’ Nani), Murgia (55’ Patric), Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Anderson; Caicedo. A disp.: Guerrieri (GK), Vargic (GK), Crecco, Bastos, Pedro Neto, Marusic, Di Gennaro. All. Inzaghi

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Reti: 17’ rig. Lulic (L), 29’ Simy (C), 61’ Ceccherini (C), 84’ Milinkovic-Savic (L)

Ammoniti: 20’ Radu (L), 23’ Murgia (L), 36’ Nalini (C), 69’ Nani (L)

CROTONE – Crotone che peccato. La squadra di Zenga rimontata a sei minuti dalla fine dopo essere riuscita a ribaltare lo svantaggio, e ancora una volta penalizzata dagli episodi. Un pareggio che penalizza oltre misura gli squali che ora dovranno giocarsi la salvezza negli ultimi novanta minuti a Napoli con le orecchie tese a quello che accade sugli altri campi. Rossoblù sotto al 17′ per un rigore trasformato da Lulic, ma tra le proteste per un probabile precedente fallo su Sampirisi. Pareggio di testa di Simy dodici minuti dopo, che mette alle spalle di Strakosha un gran cross di Martella. Nella ripresa gli squali passano ancora con Ceccherini e sfiorano il colpo del ko con Rohden (salvataggio sulla linea di De Vrij). A sei minuti dalla fine la doccia fredda Milinkovic. Ora ci si gioca tutto negli ultimi novanta minuti, come l’anno scorso, contro una grande che è il Napoli e come l’anno scorso si spera possa finire.