Avellino-Crotone 2-0

News

AVELLINO: Seculin, Izzo (27’st Fabbro), Peccarisi, Pisacane, Zappacosta, D’Angelo, Togni (46’st Pizza), Schiavon, Ladriere (37’st Angiulli), Castaldo, Galabinov. A disp: Terraciano, Decarli, Millesi, Soncin, Biancolino, Ciano. All. Rastelli

CROTONE: Secco, Del Prete, Cremonesi, Ligi, Mazzotta, Crisetig, Dezi (31’st De Giorgio), Cataldi, Bernardeschi (18’st Giannone), Ishak, Bidaoui (1’st Pettinari). A disp: Gomis, Suagher, Meola, Matute, Galardo, Diop. All. Drago

Arbitro:
Pinzani di Empoli

Marcatori:
9’pt Schiavon, 48’st Galabinov

Ammoniti:
D’Angelo (A), Cataldi (C), Izzo (A), Castaldo (A), Togni (A)

Dopo 8 risultati utili consecutivi e quasi 2 mesi di imbattibilità il Crotone perde al Partenio-Lombardi contro l’Avellino su un campo reso pesantissimo a causa di un’acquazzone nella prima frazione di gioco. Drago recupera Ligi, ma perde Gomis poco prima della gara per un problema muscolare. In porta esordio per il brasiliano Secco. Dall’altra parte Rastelli schiera Ladrière alle spalle del tandem offensivo Castaldo e Galabinov. L’Avellino trova il gol dopo 9 minuti di gioco: Galabinov mette in mezzo dalla destra, Secco respinge con i pugni, la palla arriva a Schiavon che dal limite controlla e calcia con la sfera che termina nell’angolino basso alla destra dell’estremo difensore ospite. Nel frattempo sul Partenio Lombardi si scatena un vero e proprio nubifragio che compromette l’andamento del match. Ma il Crotone, nonostante il maltempo, riesce a reagire: Cataldi ci prova da calcio piazzato, para Seculin. Poi e’ Bidaoui che riceve da Ishak, entra in area e calcia di sinistro, tiro ribattuto dalla difesa irpina. Gli uomini di Drago poi vanno vicini al pareggio con una bell’azione sulla fascia sinistra con Bidaoui- Mazzotta, cross del capitano ma nessun compagno e’ pronto all’appuntamento con la rete. Sul finale di tempo ghiotta occasione per gli ospiti che sfiorano l’1 a 1 in contropiede con Cataldi, conclusione però che termina a lato.

Il Crotone rientra dagli spogliatoi con una novità in campo: Pettinari prende il posto di Bidaoui. I rossoblù, oggi in maglia bianca da trasferta, vanno subito vicini al pari con un sinistro di Bernardeschi che si spegne di poco a lato. Poi si rivede l’Avellino con Galabinov, pescato al centro da Castaldo, il bulgaro calcia a botta sicura e Secco esalta i suoi riflessi con un grandissimo intervento. Poco dopo è ancora Galabinov a provarci di testa, palla di poco alto sulla traversa. I pitagorici rispondono con una punizione di Cataldi sulla quale Seculin vola e respinge. La squadra di casa si rende pericolosa ancora con un colpo di testa di Galabinov, palla che va alta. Gli squali hanno l’occasione per pareggiare con un sinistro di Mazzotta, grande sventola con Seculin che devia in corner. Drago, che in precedenza aveva richiamato Bernardeschi inserendo Giannone, manda in campo De Giorgio per Dezi. Proprio il numero 10 ospite poco dopo si fa notare per una bella combinazione con Pettinari e una conclusione che termina di un soffio alta sulla traversa. Nei minuti finali il Crotone resta in 10 a causa di un infortunio subito da Ligi dopo uno scontro con Secco, e nel recupero l’Avellino riesce a raddoppiare con Galabinov. Il Crotone con la sconfitta resta fermo a 55 punti ma mantiene ugualmente la quarta posizione in classifica.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Powered by IDEMEDIA®