Bilancio sociale, codice etico e Fondazione B Solidale: la Lega Serie B consolida la sua piattaforma sociale

News

Presentazione del bilancio sociale della Lega Serie B, del suo comitato etico e trasformazione di B Solidale in ente autonomo, con l’allargamento della base societaria ad altre realtà del calcio, dalla Federazione alle componenti tecniche. Il calcio in questo modo decide di fare sistema verso il Terzo settore.

Fin dalla sua fondazione la Lega Serie B si è posta come obiettivo il perseguimento della sensibilizzazione sulle tematiche sociali, per diffondere e promuovere quell’insieme di valori che devono essere parte integrante della vita comunitaria e quindi anche dello sport e dello stadio. Oggi, a Roma, la Lega Serie B consolida e rafforza questo percorso strutturando la sua piattaforma sociale attraverso il rinnovo della propria guida etica, conferendo autonomia alla propria piattaforma sociale e presentando l’attività attraverso uno “strumento di comunicazione”, il bilancio sociale, che esprime le idee e i valori propri dell’organizzazione e, al tempo stesso, “l’esito di un processo”. Lo fa in un giorno speciale, presso il palazzo Cesi, a pochi metri dal Vaticano, dove in mattinata il Papa ha accolto in udienza generale una rappresentanza della seconda serie nazionale.

“Il mondo del calcio – sottolinea il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi -, per le sue particolari caratteristiche e specificità, sia dal punto di vista socio economico ed organizzativo che di inserimento sul territorio e di visibilità pubblica, non poteva restare passivo di fronte alle problematiche riguardanti differenti settori ed As-sociazioni che si interessano ed operano quotidianamente nell’ambito del Terzo Settore. Per questo tre anni fa è nata B Solidale che è giunta a un primo momento di riflessione e verifica, avvertendo l’esigenza di condividere con tutta la comunità sportiva le iniziative messe in campo e i relativi risultati”.

Bilancio sociale 2012/13 –
Dirigere un’organizzazione, qualunque essa sia, significa condividerne i valori e viverne lo spirito con grande senso di appartenenza, anche se le motivazioni etiche e l’adesione alle finalità sociali da sole non bastano a garantire la sopravvivenza organizzativa ed economica della struttura. Il Bilancio Sociale 2012/13, che riassume tutte le attività sportive, sociali, i progetti istituzionali, di marketing e di comunicazione, rappresenta per la Lega Serie B un’integrazione volontaria, un nuovo modo di presentazione dell’attività svolta, degli obiettivi, degli interventi e dei risultati raggiunti.

Fondazione B Solidale –
Dopo tre anni dalla nascita di B Solidale, piattaforma per la responsabilità sociale, la Lega Serie B ha avvertito l’esigenza di un organismo istituzionalizzato dotato di personalità giuridica autonoma, per dare ancor più struttura e peso alle iniziative sociali, creando così nuove opportunità. Questo è il motivo per cui B Solidale si trasforma in Fondazione, aprendosi alla possibilità di un maggior numero di progetti e ad un più ampio raggio d’azione, non solo limitato alla Serie B, grazie all’ingresso, quali soci, delle componenti federali e tecniche del calcio, Figc, Aia, Aiac e Aic Onlus, e dell’Istituto di credito sportivo, l’unica banca pubblica a servizio del Paese per il sostegno allo sport e alla cultura.

Comitato etico – Il Comitato etico vigila per assicurare che la Lega Serie B e le sue associate rispettino con le proprie azioni il Codice Etico, che lo stesso Comitato ha redatto e di cui è chiamato a valutare eventuali modifiche. La Lega Serie B ha rinnovato i componenti scegliendo nomi dello sport, dello spettacolo, del giornalismo, del mondo del volontariato, tutti fortemente coinvolti nel Terzo settore e portatori di valori condivisi dalla Lega Serie B. Questi i nomi: Marino Bartoletti, Chantal Borgonovo, moglie di Stefano, Gianfelice Facchetti, figlio di Giacinto, Simone Farina, Emiliano Mondonico e Giulio Repetti (in arte Mogol).

Fonte: www.legaserieb.it

© 2020 F.C. Crotone Srl
Powered by IDEMEDIA®