Crotone – Ascoli 1-2 (le reti e la sintesi della gara)

Crotone – Ascoli 1-2 (le reti e la sintesi della gara)

News

L’Ascoli espugna lo Scida e guadagna tre punti importanti per la graduatoria. Dopo il turno di stop per squalifica ritorna Vinetot, però Menichini deve rinunciare all’infortunato Abruzzese al suo posto Tedeschi. Per il resto confermata la squadra vittoriosa a Nocera. Dall’altra parte mister Silva si affida in cabina di regia all’ex Pederzoli ed in avanti al velocissimo Papa Waigo. I primi venti minuti di gioco sono di studio per entrambe le formazioni.

I marchigiani rinunciano a giocare e cercano solo la profondità cercando di sfruttare la rapidità di Papa Waigo, mentre i rossoblù impensieriscono Maurantonio con tiri dalla distanza. Al 25° i padroni di casa si rendono pericolosi con una conclusione di Gabionetta che si spegne di poco a lato. Il Crotone sale in cattedra e chiude gli ospiti nella propria trequarti. Alla mezzora Peccarisi mette giù Djuric in area, ma per il signor Di Bello è tutto regolare e lascia continuare. Gli squali vanno vicini al vantaggio con Florenzi, ma il suo bolide è deviato sfortunatamente da Djuric e termina fuori.

Nella ripresa l’Ascoli si fa vivo dalle parti di Bindi ma il tiro di Falconieri è bloccato in due tempi dall’estremo difensore pitagorico. La squadra di Menichini risponde subito con un tiro improvviso di Gabionetta dalla lunghissima distanza che finisce alto. Gli uomini di Silva sembrano più intraprendenti nel secondo tempo e sfiorano la rete con un colpo di testa di Ciofani che va alto sulla traversa.

I marchigiani però passano al 21°, quando sugli sviluppi di un corner Gazzola mette in mezzo e Peccarisi di testa insacca in rete. Il Crotone cerca di reagire subito: Djuric appoggia per Calil, ma il suo tiro finisce di poco a lato. Menichini fa entrare Ciano per Gabionetta ed è lo stesso Ciano a servire un assist d’oro per Djuric che manca di poco l’appuntamento con la rete. Ancora rossoblù in avanti alla ricerca del pari: Florenzi lascia partire un destro velenoso che sfiora il palo alla destra di Maurantonio. Ma nel momento migliore arriva il raddoppio ospite: Papa Waigo va via sulla destra e mette in mezzo per il neoentrato Soncin che la piazza alle spalle di Bindi. Calil ha subito l’occasione per accorciare le distanze ma il suo tiro ravvicinato è respinto alla grande da Maurantonio.

All’84° arriva il gol pitagorico: Sansone lascia partire un traversone perfetto dalla sinistra e Florenzi di testa prende il tempo agli avversari e deposita in rete. L’arbitro assegna tre minuti di recupero e Papa Waigo in contropiede ha la possibilità di mettere il timbro al match, ma Bindi è strepitoso e respinge il tiro. L’ultima opportunità è per il Crotone ma la punizione di Calil termina sulla barriera. Il Crotone chiude il 2011 a 24 punti in classifica.

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks