Crotone-Juve Stabia 1-1

Crotone-Juve Stabia 1-1

News

CROTONE: Gomis, Del Prete, Cremonesi, Abruzzese, Mazzotta, Crisetig, Cataldi (40’st Mastriani), Dezi, Bernardeschi (10’st De Giorgio), Ishak (23’st Pettinari), Bidaoui. A disp: Secco, Suagher, Pasqualini, Galardo, Matute, Torromino. All. Drago

JUVE STABIA: Viotti, Martinelli (11’st Di Nunzio), Lanzaro, Contini, Zampano, Suciu, Mezavilla, Scozzarella, Ghiringhelli (34’st Davi’), Di Carmine, Baraye (23’st Sowe). A disp: Calderoni, Caserta, Doninelli, Diop, Doukara, Parigini.

Arbitro: Saia di Palermo
Marcatori: 24’pt Di Carmine (JS), 11’st autogol Contini (C)

Ammoniti:
Martinelli (JS), Di Carmine (JS), Di nunzio (JS), Mastriani (C), Scozzarella (JS)
Espulsi: 45’st De Giorgio e Viotti per doppia ammonizione

Spettatori:
4556 (2277 abbonati)

Termina in parità la sfida dello Scida tra Crotone e Juve Stabia al termine di una gara dominata dai rossoblu’. Drago deve fare a meno dello squalificato Ligi, al suo posto Cremonesi. In avanti Ishak affiancato da Bidaoui e Bernardeschi. Pea invece schiera il 3-5-2 con Di Carmine e Baraye terminali offensivi. 150 in B con il Crotone per Abruzzese. In avvio fiammata degli ospiti con Di Carmne e Contini, in entrambi i casi Gomis chiude la saracinesca. Il Crotone sale subito in cattedra. Bernardeschi si vede respingere il tiro da un avversario, l’azione prosegue con Del Prete che mette al centro ma lo stesso Bernardeschi arriva con una frazione di secondo in ritardo. Poco dopo e’ Del Prete a cercare l’eurogol con un tiro al volo che sorvola la traversa. I rossoblu’ chiudono nella propria area gli avversari e arrivano alla conclusione in altre due circostanze: prima con Crisetig, palla alta, e poi con Ishak ma il suo tentativo termina a lato. Ma a sorpresa, sono i campani a portarsi in vantaggio al 24′ con Di Carmine che sfrutta un cross dalla destra e firma l’uno a zero. Prova subito a reagire la compagine di casa con Ishak, tiro debole controllato senza patemi da Viotti. Mezavilla rifila una gomitata a Dezi ma la quaterna arbitrale non se ne accorge. Il Crotone continua a imporre il proprio gioco e va vicinissimo al pari con Crisetig che si coordina e lascia partire un gran tiro di sinistro sul quale Viotti riesce ad arrivare rifugiandosi in corner. Gli squali premono alla ricerca della rete. Del Prete lavora bene sulla destra e serve una palla d’oro a Dezi ma Lanzaro e’ prodigioso e in spaccata ribatte il tiro a botta sicura dell’ex Barletta. Si gioca solo a una porta, quella ospite, ma la palla non vuole entrare neanche sul colpo di testa di Crisetig.
Durante l’intervallo, la scuola di danza S.A.D. di Crotone ha organizzato a sorpresa un flash mob musicale con un ballo di gruppo nella folla, nel settore distinti dello Stadio Ezio Scida.
La ripresa si apre ancora con i rossoblu insidiosi, sventola di Bernardeschi e palla che fa la barba al palo. Bidaoui viene messo giù in area di rigore, ma il signor Saia lascia proseguire. De Giorgio rileva Bernardeschi ed è’ proprio lui che da il via all’azione del pareggio: cross dalla destra per Bidaoui che controlla con semplicità la palla, la protegge e serve l’accorrente Mazzotta che dopo Latina ci ha preso gusto e dal cross trova la deviazione di Contini che lascia di stucco Viotti. Ottenuto l’uno a uno la squadra di Drago continua a non mollare un secondo e sfiora il vantaggio due volte con Dezi, ma la sfera non entra. Allora ci prova Crisetig, ma Viotti controlla in due tempi. Poi è’ di nuovo il turno di Dezi, che mette a sedere gli avversari ma la mira e’ sbagliata. Drago inserisce Pettinari per Ishak. Il pallino del gioco e’ sempre in mano ai padroni di casa che creano tantissime occasioni da gol. Del Prete ci prova da distanza considerevole, palla alta. De Giorgio rimedia un giallo, diffidato, salterà la trasferta di Trapani. Dezi non si arrende e continua a cercare la rete ma la conclusione termina alta sulla traversa. Drago vuole vincere la gara e inserisce a cinque minuti dal termine un attaccante, Mastriani, per un centrocampista, Cataldi. Nel finale di gara espulsi De Giorgio e Viotti per doppia ammonizione con Di Carmine che diventa l’estremo difensore, la partita arriva fino al minuto numero 100 ma non succede più niente. Il Crotone mantiene il terzo posto solitario in classifica a due punti dal Palermo e a 4 dalla capolista Empoli.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®