#GalardoDay, emozioni e lacrime allo Scida

News

Festeggiamenti allo Scida per l’addio al calcio giocato di Antonio Galardo.
È tutto racchiuso all’89’ minuto di Crotone-Feralpisalò: il pubblico si alza in piedi, e a gran voce ‘chiama’ Antonio Galardo, il grande capitano che subentra a Zampano. Questa è stata l’ultima volta che i tifosi rossoblù hanno visto all’opera la loro bandiera, in quanto dopo 20 anni di onorata carriera, ha deciso di appendere le scarpette al chiodo.
Galardo entra in campo e parte la standing ovation dello Scida, il suo stadio, per la sua partita numero 396 in maglia rossoblù.

Al gol di De Giorgio esplode la panchina: abbracci con Galardo e dedica per il numero 4 rossoblù.
Un numero che alla fine del match il Presidente Raffaele Vrenna ha ritirato per omaggiare la straordinaria carriera della sua bandiera.
La partita si chiude con il successo degli squali e il passaggio al terzo turno della Tim Cup. Al triplice fischio, stadio in festa per Galardo, abbracci con il Presidente, con la Dirigenza, con il mister, con tutti i compagni, e Scida in piedi per un tributo sincero, affettuoso, forte al suo Capitano di mille battaglie. Un lungo addio, di quelli che non si dimenticano, bagnato da qualche lacrima, carico di emozione.
A fine gara, Galardo, ha fatto un giro di campo per salutare e ringraziare i tifosi che lo hanno sostenuto e amato per tutto questo tempo. Lo Scida ha applaudito per l’ultima volta un pezzo di storia del Crotone e del calcio.
GRAZIE CAPITANO

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®