La B Italia vince e convince: 3-2 alla FNL Russia

News

Sotto una nevicata a tratti copiosa la B Italia chiude 3 a 2 la gara a San Pietroburgo contro la selezione della Serie B Russa. Un tempo a testa, con la formazione azzurra avanti di 2 a 0 dopo un primo tempo dominato e la formazione russa che fa meglio nel secondo. Mister Piscedda deve fare a meno dei giocatori di dieci formazioni della Serie B ConTe.it impegnate fra Tim Cup e anticipi del venerdì. Il modulo è il classico 4-3-2-1 che l’ex difensore della Lazio è ormai abituato a mettere in campo, con l’ascolano Petagna a fare da vertice alto. B Italia in vantaggio al 14’ grazie a una rete di Di Francesco che si libera in area dopo un passaggio di Crecco e batte di precisione il portiere Borodko alla propria sinistra. Lo stesso Di Francesco era stato protagonista un paio di minuti prima di un tiro all’incrocio parato alla grande del numero uno russo. Al 17’ Mullin manca la deviazione e il pareggio a botta sicura su calcio d’angolo, ma al 23’ è Petagna appostato sul primo palo a insaccare il 2 a 0 dopo un corner battuto da Belloni. Grande occasione per la Fnl Russia al 28’ per accorciare le distanze: malinteso dei due centrali Vicari e Del Fabro con Mullin che si invola solo verso la porta azzurra sparando alto. Avvio determinato della Fnl Russia che su rigore al 48’ porta al gol Mildzikhov. In realtà il penalty è stato parato da Andrenacci su Kireenko, ma sulla ribattuta lo stesso numero 19 ha messo in mezzo la palla che Mildzikhov ha scheggiato sul secondo palo. Il pareggio arriva al 53’ grazie a Melkadze sugli sviluppi di una punizione. Terminata la sfuriata russa, la B Italia si riorganizza e al 74’ torna in vantaggio la B Italia grazie a un colpo di testa di Del Fabro su punizione in area tirata da sinistra da Crecco. Prima della gara le due leghe hanno ribadito la loro amicizia e il loro legame durante una conferenza stampa. ‘E’ l’appuntamento più importante dell’anno – ha detto il direttore generale Paolo Bedin che ha spiegato come il presidente Abodi sia stato trattenuto in Italia per impegni istituzionali – Le gare con la Russia sono sempre combattute e spettacolari’. Gli ha fatto eco il presidente della Fnl Igor Efremov: ‘Abbiamo voluto dare la migliore accoglienza agli amici italiani’. Entrambe le leghe si sono dette concordi nell’importanza di un torneo delle seconde categorie a livello europeo allargato ad altri Paesi’. Il Tecnico azzurro, Massimo Piscedda, a fine gara ha voluto sottolineare l’impegno dei suoi ragazzi: ” Di Francesco, Bulevardi e Petagna mi sono piaciuti molto ma sono stati tutti bravissimi ed hanno lottato per onorare questa gara col massimo impegno”.

TABELLINO

Fnl Russia (4-4-2): 1 Borodko (15 Revjakin); 3 Malyarov (17 Bogaev), 4 Makarchnk (Karpov), 5 Zhev, 6 Mildzikhov; 7 Lankin (Ivanov), 8 Gordienko (19 Kireenko), 9 Petrov (Cap.), 11 Mullin; 14 Melkadze, 15 Zemskov (21 Sutormin). (All. Radimov) A disposizione: 15 Revyakin, 17 Bogaev, 18 Ivanov, 19 Kireenko, 20 Karpov, 21 Sutormin.

B Italia (4-3-2-1): 1 Andrenacci; 2 Berra, 3 Crecco, 5 Vicari, 6 Del Fabro (Cap.); 4 Cavagna (14 Di Noia), 8 Gerli, 10 Bulevardi; 7 Belloni (15 Palumbo), 11 Di Francesco (17 Talamo): 9 Petagna. (All. Piscedda). A disposizione: 12 Fulignati, 13 Gasbarro, 16 Bunino, 17 Talamo

Arbitro: Lapochkin

Ammoniti: Petrov, Mildzikhov, Malyarov, Makarchuk, Petagna e Di Francesco.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®