Ottima prova del Crotone contro il Milan, rossoblù battuti solo ai supplementari

News

TABELLINO

MILAN: Abbiati, Calabria, Mexes, Zapata, De Sciglio; Poli, J. Mauri (99′ Montolivo), Nocerino (71′ Bonaventura); Suso (71′ Niang), Luiz Adriano, Honda. A disp: Livieri, Donnarumma, Romagnoli, Abate, De Santis, Hamadi, Crociata, Bacca, Locatelli. All. Mihajlovic

CROTONE: Cordaz; Yao (71′ Galli), Cremonesi, Ferrari; Balasa, Barberis, Paro, Martella; De Giorgio, Palladino (32′ Budimir), Torromino (67′ Stoian). A disp: Festa, Maniero, Claiton, Bruno, Zampano, Capezzi, Ricci, Tounkara, Firenze. All. Juric

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Reti: 47′ Luiz Adriano (M), 68′ Budimir (C), 106′ Bonaventura (M), 115′ Niang (M)

Ammoniti: J. Mauri (M), Balasa (C), Luiz Adriano (M)

Il Milan passa il turno di Tim Cup, ma il Crotone esce dalla competizione a testa alta sfoggiando una grandissima prestazione contro i rossoneri e uscendo battuti dal Meazza soltanto dopo i tempi supplementari.

La gara ad eliminazione diretta, valevole per il Quarto turno eliminatorio della Coppa, si gioca sul prato verde di San Siro contro il Milan di Mihajlovic. Primo tempo completamente di marca ospite con Abbiati che salva i suoi in due circostanze su Torromino e De Giorgio. Nel finale della prima frazione è Budimir a sfiorare il gol di testa, ma la palla termina di poco fuori. I rossoneri si fanno vedere dalle parti di Cordaz solo con Suso, strepitoso Cordaz. La ripresa però si apre con i padroni di casa che al primo tentativo passano in vantaggio con Luiz Adriano (47’). Ma i pitagorici non demordono e continuano ad attaccare ed a mettere in difficoltà il Milan. Martella, su perfetto invito di Balasa, va vicinissimo al pari. Rete che arriva al minuto 68 con Budimir che di sinistro fredda Abbiati e firma un gol storico. All’80’ Zapata mette giù in area di rigore Budimir lanciato a rete, lascia proseguire l’arbitro Fabbri. Budimir a 7 minuti dal termine ha la palla dell’1-2 ma il suo colpo di testa su cross di De Giorgio sorvola la traversa. Si va ai tempi supplementari e al 116′ minuto arriva il gol di Bonaventura su punizione. Prova a reagire la squadra di Juric ma gli squali non riescono a trovare il 2-2. Al 115’ arriva il 3-1 finale dei rossoneri con Niang. Dopo 120 minuti termina il match del Meazza con il Crotone che chiude tra gli applausi dello Stadio e degli oltre 5 mila tifosi rossoblù presenti.

Non si può che essere orgogliosi di questo Crotone. La squadra ha giocato con coraggio, grinta, personalità ed ha lottato a viso aperto contro una delle squadre più importanti nel panorama calcistico italiano e internazionale, sfiorando anche la vittoria.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®