Parla il patron Gianni Vrenna, il mio grazie agli ultras

Parla il patron Gianni Vrenna, il mio grazie agli ultras

Parla il patron Gianni Vrenna, il mio grazie agli ultras

News

“È con grande gioia, ma anche con enorme soddisfazione che, dopo tanti giorni in cui sono stato accompagnato solo da tante delusioni ed amarezze, per le motivazioni che ho già esternato, voglio estendere il mio più sincero dei GRAZIE, a tutti gli ultras della Curva.

A tutti quei tifosi che hanno sempre dimostrato di volere bene al Crotone ed a questa società, e che continuano a farlo, incondizionatamente…

Dico GRAZIE agli ultras della Curva, che presto saranno un unico gruppo, un’unica forza, ancora più numeroso e caloroso, e tutto per il nostro Crotone, perché hanno dimostrato grande amore per la loro squadra del CUORE, e soprattutto attaccamento verso la mia persona. Hanno dimostrato affetto e vicinanza verso questa società, ma soprattutto evidente ed accresciuta maturità, sottoscrivendo tutti la Tessera del Tifoso, e consegnando all’esterno un messaggio di sana sportività, nonché un segnale estremamente positivo. Perché, cosi come mi hanno personalmente informato, vogliono continuare ad essere ultras, ma tifando la propria squadra civilmente, correttamente e nel pieno rispetto delle regole.

Intendono fermamente diventare uno degli aspetti positivi della nostra città e della nostra provincia, attraverso il rilancio della immagine e cultura del tifo, portando avanti iniziative sociali ed eventi che ruotano intorno al Crotone Calcio, come per esempio, e tra le altre cose, la partecipazione a trasmissioni radiofoniche e televisive. Ed è per tali ragioni che a questi tifosi con la T maiuscola, dico ancora GRAZIE, assicurando loro tutta la vicinanza di cui necessiteranno, perché siamo convinti che il mondo del calcio abbia più che mai bisogno di tifosi veri, che amano il calcio nella sua piena essenza, e più nello specifico il nostro Crotone”.

Gianni Vrenna
Patron F.C. Crotone

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks