Riparte la B Italia, tre reti nella partitella in famiglia

Riparte la B Italia, tre reti nella partitella in famiglia

News

Con i 24 convocati per lo stage di due giorni a Isola Vicentina (Vi) è ripartita l’avventura della B Italia, la selezione Under 21 della Lega Serie B che ha come obiettivo fornire l’opportunità di una prestigiosa vetrina internazionale a giovani del nostro campionato. Lo stage, cominciato con un allenamento lunedì pomeriggio, si è concluso con la partitella in famiglia che ha visto la vittoria dei blu contro i bianchi per 2 a 1. E’ stata questa la prima uscita di una stagione che vedrà la selezione di Massimo Piscedda impegnata in quattro incontri internazionali e due raduni, uno dei quali appunto al centro tecnico del Vicenza Calcio. Il prossimo appuntamento è previsto per ottobre con uno stage che servirà a preparare la partita di novembre contro la rappresentativa russa di B.

Uno dei criteri di selezione utilizzati dal tecnico Piscedda è rappresentato dal coinvolgimento del maggior numero di Club della Serie bwin.

“La B è in grado tutti gli anni di rappresentare un’offerta sportiva importante – ha spiegato il presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie B Andrea Abodi – con giocatori, come vediamo anche quest’anno, che poi finiscono nelle serie superiori e anche all’estero. Questa è la nostra vocazione e noi facciamo di tutto per non sottrarci”. “La Serie bwin è un campionato difficile – ha detto mister Piscedda – è una sorta di esame di laurea per i giovani che salgono dalla Pro e dalla Primavera. Io osservo e mi confronto settimanalmente con tutte le componenti tecniche delle società e posso affermare che abbiamo un gruppo del ’92 molto buono”. Una novità l’ha detta il direttore generale della Lega Serie B Paolo Bedin: “In sede di Epfl, l’associazione di leghe europee, si sta lavorando per organizzare un torneo di rappresentative di seconda categoria”. Un plauso è arrivato anche dal presidente del Vicenza Calcio Massimo Masolo che ha parlato di scelta identitaria e di prospettiva”.

Nella conferenza stampa che ha concluso il raduno spazio anche a B Solidale, la piattaforma di responsabilità sociale della Lega Serie B, con la presentazione delle realtà protagoniste di questa seconda stagione del progetto: “Uniamo la prospettiva sportiva con quella sociale, guardiamo avanti – ha detto il presidente della Lega Serie B Andrea Abodi riferendosi ai giovani della B Italia – senza dimenticarci di chi, suo malgrado, resta indietro, e ha bisogno”. “E’ il nostro modo di intendere il calcio, per questo lo appoggeremo sempre” gli ha fatto eco Masolo.

Ripartono quindi le iniziative sui campi della Serie B con le campagne di sensibilizzazione e di raccolte fondi a favore delle 5 Onlus che il Consiglio di Lega su proposta del Comitato Etico ha scelto di supportare nella stagione sportiva 2012 – 2013:

– Dynamo Camp per la categoria Infanzia;

– Associazione Alzheimer per la Terza Età;

– Associazione Genitori Soggetti Autististici Solidali per la Diversa Abilità;

– Fondazione Stefano Borgonovo per la Ricerca Scientifica;

– Fondazione Banco Alimentare per il Disagio Sociale.

Nella conferenza stampa il virtuale passaggio di consegne tra le Onlus che hanno partecipato alla scorsa edizione del Progetto B Solidale e le cinque nuove che si sono aggiudicate il bando 2012 -2013.

Dalla quinta giornata e per tutta la durata del Campionato di Serie bwin, le Onlus avranno a disposizione spazi di comunicazione dedicati ed esclusivi all’intero del “circuito Serie B” e potranno contare sul coinvolgimento diretto della Lega, dei 22 Club, delle Aziende partner, dei quotidiani sportivi e dei licenziatari audiovisivi sportivi.

L’evento di Isola Vicentina è stato anche l’occasione per confermare la collaborazione della Lega Serie B con la squadra di Special Olympics per promuovere la cultura dell’integrazione attraverso la pratica sportiva. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito bsolidale.it

© 2020 F.C. Crotone Srl
powered by IDEMEDIA® · Hosted on FlameNetworks