Serie B Conte.it, 32ª giornata: Crotone-Pescara 4-2

News

CROTONE: Cordaz; Garcia Tena (56′ Ferrari), Claiton, Ferrari; Zampano, Barberis, Paro (78′ Sabbione), Martella; Ricci (83′ Stoian), Budimir, Palladino. A disp: Festa, Balasa, Modesto, Delgado, De Giorgio, Torromino. All. Juric

PESCARA: Fiorillo; Crescenzi, Fornasier, Mandragora, F. Zampano; Torreira (78′ Verde), Verre, Memushaj; Caprari (84′ Cocco), Benali (58′ Pasquato); Lapadula. A disp: Aresti, Selasi, Zuparic, Bruno, Mitrita, Vitturini. All. Oddo

Arbitro: Maresca di Napoli

Reti: 5′ Claiton (C), 16′ Palladino (C), 27′ Lapadula (P), 29′ G. Zampano (C), 53′ Ferrari (C), 66′ Memushaj su rigore (P)

Ammoniti: Garcia Tena (C), G. Zampano (C), Lapadula (P), Claiton (C), Budimir (C), Cremonesi (C), Paro (C), Cordaz (C)

Note: 67′ allontanato dalla panchina Juric (C) per proteste

Spettatori: 8.736

Quattroreti al Pescara, dodicesima vittoria allo Scida, diciannovesima in campionato su trentadue incontri e +14 sulla terza in classifica. Questi sono solo alcuni numeri della capolista Crotone, che oggi, nel posticipo della 32ª giornata della Serie B ConTe.it ha battuto nettamente gli abruzzesi per 4-2.

Juric deve fare a meno di 5 elementi: gli squalificati Capezzi, Di Roberto e Salzano, e gli infortunati Fazzi e Yao. Parte subito col piede sull’acceleratore la squadra di casa che dopo soli 5 minuti si porta in vantaggio con Claiton, di testa su corner dalla sinistra di Paro. Seconda rete in campionato per il capitano (la prima l’aveva segnata all’andata all’Adriatico). Al 9′ bellissima azione di prima Palladino-Budimir-Ricci e sinistro del numero 7 che termina di poco al lato. Il raddoppio arriva al minuto 16 e porta la firma di Raffaele Palladino che di destro, su assist di Ricci, fredda Fiorillo e sigla il terzo gol in stagione. È un Crotone che gioca a memoria e poco dopo può arrivare anche la terza rete, ma questa volta Fiorillo respinge la conclusione di Martella. Al 27′ gli ospiti riescono ad accorciare le distanze con Lapadula che devia in rete un tiro da fuori di Caprari. Ma passano soli 2 minuti e gli squali siglano la terza marcatura: cross dalla sinistra di Palladino, uscita a vuoto di Fiorillo e testa vincente di Giuseppe Zampano al terzo centro in campionato. Il Pescara prova a reagire con Lapadula, sinistro su punizione che sfiora l’incrocio.

Nella ripresa, al 53′ arriva il quarto sigillo dei rossoblù: ancora un corner ben calciato da Paro dalla sinistra, questa volta la deviazione vincente è di Ferrari. Prima rete in B per il numero 13 di Juric che si aggiunge così alla cooperativa del gol del Crotone. Sono infatti 16 i giocatori pitagorici andati a segno (record in B insieme al Cagliari). I padroni di casa amministrano bene il triplo vantaggio e il Pescara riesce ad accorciare le distanze solo su rigore con Memushaj al 66′: Cordaz intuisce ma non riesce a respingere. Il portiere di casa è autore di un grande intervento sul destro ravvicinato del neo entrato Pasquato (77′). Poi altre due occasioni per gli squali con Palladino, destro a giro deviato in corner da Fiorillo, e Budimir, tiro al volo e miracoloso intervento del portiere ospite. Nel finale non accade più nulla e il Crotone continua a comandare la classifica della Serie B con 66 punti.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®