Serie B Eurobet, Crotone-Reggina 2-0

News

CROTONE: Gomis, Del Prete, Prestia, Ligi, Mazzotta, Crisetig, Dezi, Cataldi, Torromino (33’st De Giorgio), Ishak (28’st Pettinari), Bidaoui (22’st Bernardeschi). A disp: Secco, Riggio, Pasqualini, Galardo, Boniperti, Mastriani. All. Drago

REGGINA: Benassi, Di Lorenzo (30‘st Gerardi), Lucioni, Ipsa, Maicon, Dall’Oglio (8’st Cocco), Colucci, De Rose, Foglio, Di Michele, Maza (10’st Fischnaller). A disp: Zandrini, Strasser, Rigoni, Strasser, Caballero, Louzada, Adejo. All. Atzori

Arbitro: Gavillucci di Latina

Marcatori: 40’pt Ishak (C), 9’st Torromino (C)

Ammoniti: Lucioni (R), Torromino (C), Ligi (C), Dezi (C), De Rose (R), Di Michele (R), Cocco (R), Mazzotta (C)

Spettatori: 4742 (2209 abbonati)

Il Crotone si aggiudica il derby di Calabria contro la Reggina, il primo in Serie B, e vola al sesto posto solitario in classifica. Drago deve rinunciare a diversi infortunati, in campo dal primo minuto Prestia in coppia centrale con Ligi. In avanti il tridente formato da Bidaoui, Torromino e Ishak. Atzori in attacco si affida all’esperienza di Di Michele. Fase di studio per entrambe le squadre in avvio di gioco, con gli ospiti che ricorrono spesso e volentieri alle maniere forti per fermare le avanzate di Bidaoui e compagni. La prima conclusione della serata è per i reggini, con il tiro senza pretese di Dall’Oglio dalla distanza. Equilibrio tra le due squadre nella parte centrale della prima frazione, ma nell’ultimo quarto d’ora sale in cattedra il Crotone. Alla mezzora la squadra di Drago va vicinissima al vantaggio: tiro di Crisetig sporcato da Lucioni e palla che colpisce il palo e ritorna in campo con Benassi battuto. Gli squali dimostrano di avere più benzina in corpo rispetto agli ospiti e al 40’ arriva il gol: corner di Cataldi, la palla arriva a Ishak che controlla e di sinistro fredda Benassi. Seconda rete in campionato per il centravanti svedese dopo il gol realizzato contro il Modena.

La ripresa si apre subito con il Crotone in avanti. Atzori cerca di svegliare i suoi e cambia Cocco con Dall’Oglio all’ottavo, ma un minuto dopo raddoppiano i rossoblù: Cataldi porta palla e scarica su Torromino che sistema la palla e lascia partire un gran destro che finisce nel sette non lasciando scampo all’estremo difensore amaranto. Quinto gol in campionato per il numero 11 crotonese doc ed esultanza più che giustificata. Atzori ricorre subito al secondo cambio inserendo Fischnaller. Ma è la squadra di casa ad andare vicina alla terza marcatura: contropiede di Mazzotta sulla sinistra e lancio per Torromino che ci prova di destro ma questa volta la palla termina a lato. Al 22’ Drago effettua la prima sostituzione, richiamando Bidaoui per Bernardeschi e 6 minuti più tardi è il turno di Pettinari per Ishak. Atzori rischia il tutto per tutto con l’ingresso in campo di Gerardi per Di Lorenzo. Ma è sempre e solo Crotone in campo con i padroni di casa che si rendono minacciosi dalle parti di Benassi. Alla mezzora ci prova Cataldi da fuori, palla alta. A dodici minuti dal termine Drago regala la standing ovation a Torromino, al suo posto De Giorgio. Gli ospiti provano a dimezzare lo svantaggio senza grandi sforzi e il Crotone amministra bene il doppio vantaggio. L’arbitro assegna 5 minuti di recupero ma non succede più niente e dopo 37 anni il Crotone si aggiudica il derby. Prossimo appuntamento per gli squali domenica 13 a Bari.

© 2020 F.C. Crotone Srl
Hosted on FlameNetworks | Powered by IDEMEDIA®